Quando CONFINDUSTRIA Cuneo non sa se le Comunità Montane Cuneesi esistono ancora.

Il Presidente di Confindustria Cuneo ha di nuovo scritto a tutti i sindaci della Provincia chiedendo un’ulteriore sforzo: ” carissimi, siete favorevoli o contrari all’abolizione dell’8% e l’1,5% di tassa sulla bolletta che va alle comunità montane chiuse da anni?”

Leggo con stupore la comunicazione inviata. Stupore che deriva, innanzitutto, dalla constatazione di quanta poca conoscenza c’è della realtà montana della nostra provincia, o, in alternativa, da quanta malafede c’è in chi  consiglia il Presidente di Confindustria.

Entriamo nel merito della questione:

1-    l’addizionale dell’8% (per l’AATO Cuneo) va alle comunità montane per disposto ordinato dalla legge regionale 13/1997, art. 8,comma 4 e, quindi, non sono in disponibilità di nessun altro soggetto che non siano le comunità montane stesse, per legge.

2-    l’addizionale dell’1,5% va alla gestione dell’autorità d’ambito stessa e non alle comunità montane;

3-    notizia dell’ultima ora (mi si passi l’ironia che nasconde il senso di frustrazione che un sindaco prova a scrivere queste lettere), le comunità montane esistono ancora, non sono mai state cancellate, sono operative e proseguono nella loro attività di sviluppo del territorio montano nonostante l’opera di delegittimazione e di isolamento che in modo sistematico viene portato avanti da anni da più parti, compreso il mondo dell’industria che, di interessi, nelle aree montane, ne ha parecchi e non di poco conto (e l’acqua ne è un esempio);

4-    l’elemento più stucchevole è che non si sappia come vengono spesi questi soldi, forse anche per colpa di una nostra scarsa inclinazione a promuovere l’attività che viene svolta. Le risorse sono vincolate ad opere di sistemazione idregeologica che quindi vengono spese sul territorio in interventi svolti da imprese per lo più del territorio (inteso Provincia) tra le quali sicuramente ci sono degli associati Confindustria. Non vengono utilizzate per pagare né le indennità degli amministratori (in quanto gli unici in Italia a non percepire un euro) e tantomeno per coprire altre spese.

Mi pare quanto meno strano che ci si chieda se siamo d’accordo o meno a spendere delle risorse per l’assetto idrogeologico di un territorio fragile, quale quello montano, che, ricordo, la pianura ha sulla testa, a favore delle imprese rappresentate anche in Confindustria.

Mi aspetterei, invece, una  collaborazione dal mondo associativo delle imprese

1-    per abbreviare l’iter burocratico autorizzativo di certe opere, che, aggiunto  alla natura stessa degli interventi, in luoghi in cui si può lavorare per pochi mesi all’anno, allunga i tempi di realizzazione in modo esponenziale, mentre invece, avremmo necessità di poter spendere più rapidamente per far lavorare più imprese.

2-    Per fare una battaglia perché l’addizionale venga stabilita a livello regionale in modo da alzare quella di Torino (adesso al 3%,ma che con più popolazione introita ben più risorse) e contemporaneamente ridurre quella di Cuneo.

Credo sia venuto il tempo di analizzare con serietà e senza facile demagogia, la vera essenza delle questioni che riguardano la montagna: questa non può tornare utile solo quando serve ad arricchire qualcuno lasciando sul territorio poche briciole ad evocare un atteggiamento colonialista che è fuori luogo e fuori tempo massimo.

La montagna, con le sue risorse energetiche e umane, ha contribuito all’industrializzazione del nostro Paese e ha pagato un conto salatissimo. Non perseveriamo nell’errore.

Sarebbe il caso,forse, prima di argomentare su questioni di cui non si conoscono tutti   i meccanismi, cercare di farsi una visione più completa possibile, anche per evitare di inciampare in brutte figure.

5f13abe3bc5f3e6895fd1909efe10d7ee8271c77

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...